Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

Beneath The Opening Story Part Snow In Sickness Part Night The Four Demons Five Surge Dream Updates Previous News The Show in Genoa, 2016 Feedbacks Intravenous Magazine Sounding Visual Blog Dominic Peter Hatton Sounds Behind the Corner Roberto Trabona Chain DLK Metal Mirror Rosa Selvaggia Wilmar Taal André Foch UK Film Review The Noise Beneath the Snow Interviews JMJ/DB for Metal Mirror  JMJ for UK Film Review DB for UK Film Review G.M.P. A long story... Authors James Maximilian Jason JMJ Old Pics David Bosch DB Old Pics Additional Members Collaborators and Past Members Video Soundtracks Gris - Szary: L'Indifference Multimedia Pieces from the Past Shop TdM08 Back Catalogue Gothic Works Contacts Guestbook 

Sounds Behind the Corner

Voto 9/10(Anno 2016 – Autoprodotto)ItaliaLa prima impressione che mi suscita la prima parte della visione di questo progetto multimediale è la profonda analisi di quanto sia alternative il mondo alternative, ma, soprattutto, alternativo a chi, a cosa, di certo, in larga parte non a se stesso.Il workshop iniziale, la vita ‘happy and hour’, le situazioni esistenziali di una certa fascia di adultescenti i quali, durante il giorno vivono nel mondo del nulla, dei linkedin, dei crediti formativi, della new-economy così assurda ed evanescente, la notte, creature di Stoker perse tra latex, feticismi, vuoti di vita da riempire con emozioni preconfezionate in un alternative-world che ha poco da dire per come lo si osserva oggi.Fortunatamente da anni vivo la mia esistenza con la militanza di chi sceglie sempre sé stesso, le proprie scelte sono vie percorse o in percorri mento, fasi alternanti che, spero, mi diano una certa coerenza con ciò che scrivo, faccio, sono.Tra queste riflessioni, supportate dalla parte filmica del DVD e momenti sonori nella propria cruda, industriale essenza, “Beneath The Snow – Piovono Ombre”, non è solo qualcosa, nemmeno il tutto però è la complessa testimonianza di una forma d’Arte ampia la quale comprende poesie, percorsi paralleli nelle vostre scelte, finali personalizzabili, situazioni parallele e divergenti.Un’opera complessa che richiede, ha richiesto, innanzitutto una grande visione d’assieme, ecletticità, quel pizzico di follia necessaria per non volere la conformità, soprattutto la lunga militanza di James e M.C., i quali dal 1989 percorrono le vie dell’underground sonoro e visual con la particolare ricerca di chi da subito, da allora, non ha voluto esistere come forma collaterale di un mainstream vestito con abiti alternativi ma la grande voglia di essere alternativi tout-court raffinandosi, idealizzando, plasmando e ricomponendo idee, percezioni, stili.Per spiegare quest’opera immensa occorrerebbero decine di pagine ma lascio a chi ha quella voglia pellegrina e l’istinto felice di avvicinare il progetto di GMProject con coerente spirito, con la stessa convinzione di chi parte alla cieca per il cammino di Santiago, per il grande nord in moto, con la stessa curiosità che spesso ci spinge ad entrare in una galleria d’Arte che presenta ignoto, che ci permette di scoprire.In questo si è alternativi, così come negli anni, tanti anni fa, scoprimmo il folk apocalittico, l’IDM, l’industriale potente etc …Il resto è mainstream, qualunque abito indossi, l’abito non fa il gotico, anche quando non lo indossa.Buona visione.Nicola Tenanihttp://www.gothicdimension.com/

Sounds Behind the Corner (Italy)